Veneto Green Cluster - News

Tutti gli articoli


Veneto Green Cluster aderisce a SPRING –Sustainable Processes and Resources for Innovation and National Growth Italian Cluster of Green Chemistry (Cluster Tecnologico Nazionale www.clusterspring.it).

Il Cluster SPRING è chiamato a fornire il suo contributo nei lavori di aggiornamento della Strategia Nazionale per la Bioeconomia, in quanto attore chiave del Tavolo di lavoro nazionale sulla Bioeconomia. Tale strumento è stato costituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ne fanno parte importanti stakeholder istituzionali, tra cui il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Dipartimento per la Programmazione e il coordinamento della Politica Economica, e al coinvolgimento di altri attori nazionali quali l’Agenzia per la Coesione Territoriale, la Conferenza delle Regioni e Province Autonome, e i Cluster Tecnologici Nazionali SPRING, BIG e CLAN.

Il Cluster SPRING, insieme agli altri attori coinvolti nel tavolo di lavoro nazionale sulla Bioeconomia, sta lavorando in questi giorni per finalizzare il documento, che verrà presentato nella versione aggiornata il giorno 14 maggio 2019, dalle ore 10:00, presso la sede dell’Università di Roma “La Sapienza”.

    Postato in:
  • Ambiente
  • News

A breve sarà pubblicato il Bando per il sostegno a progetti sviluppati presentati da aggregazioni di imprese, nell’ambito dell’ AZIONE 1.1.4 “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi” (POR FESR 2014-2020). La Regione intende incentivare la collaborazione e l’aggregazione tra imprese e soggetti della ricerca al fine di promuovere, mediante forme aggregative, la tutela, la valorizzazione, lo sviluppo e la diffusione della ricerca applicata al sistema produttivo nonché sostenere il riposizionamento competitivo delle imprese, la capacità di adattamento al mercato e l’attrattività per potenziali investitori. Il bando concorre, inoltre, a dare attuazione alla Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto) e recepisce gli indirizzi definiti dal Piano.

Per ogni informazione e supporto tecnico potete contattare Veneto Green Cluster (rif. Enrico Cancino: enrico.cancino@greentechitaly.com ).

    Postato in:
  • Ambiente
  • News

Venerdì 31 Maggio 2019, l’Università Ca’ Foscari di Venezia in collaborazione con Veneto Green Custer organizza il convegno internazionale “BEST PRACTICE AND CIRCULAR ECONOMY - Esempi virtuosi di finanziamenti Europei e Regionali”. Nell’occasione saranno presentati casi concreti esposti direttamente dagli Imprenditori che hanno avviato ricerche specifiche nell’ambito del progetto “SARR” (Sistemi avanzati per il recupero dei rifiuti), cofinanziato dalla Regione del Veneto – POR FESR 2014-2020.

E' consigliata la registrazione al convegno entro il 20 maggio 2019 al seguente link: http://static.unive.it/prenotazioni/accesso/index


    Postato in:
  • Ambiente
  • News

L'ing. Antonio Casotto, presidente del gruppo Ethan e fra i promotori della Rete Innovativa Regionale (RIR) Veneto Green Cluster, ha presentato i risultati raggiunti con il progetto sui Sistemi Avanzati di Recupero dei Rifiuti (SARR) nell'ambito della presentazione del Piano Industriale del Veneto, evento che si è tenuta presso l'Aula Magna dell'Università di Verona, lunedì 25 marzo.

Il progetto SARR, promosso da Veneto Green Cluster, punta a recuperare risorse dai rifiuti attraverso la realizzazione di una piattaforma tecnologica collaborativa per la ricerca e l'innovazione nell’ambito di un’economia circolare, in cui attivare un meccanismo virtuoso, standardizzato e informatizzato che, per ogni rifiuto, preveda: 1.Caratterizzazione del rifiuto, 2.Analisi dei mercati di sbocco, 3.Processo di trasformazione, 4.Industrializzazione, 5.Regolamentazione economica dello scambio. Sono 5 le applicazioni commerciali associate al progetto SARR e in particolare:

- Impiego di scarti di acciaierie in edilizia; 
- Recupero del FORSU in impianto integrato biogas-alghe;
- Recupero delle plastiche eterogenee per asfalti modificati;
- Recupero del cartongesso per nuovi impieghi in edilizia;
- Recupero di molecole bioattive da scarti di frutta.

Fondamentale in queste attività è stato il ruolo dei partner rappresentati, oltre che dalle imprese produttrici del rifiuto e imprese utilizzatrici del rifiuto recuperato, organismi di ricerca e imprese di gestione e trasformazione del rifiuto.